.:.

ENPAP: nuove ombre, dopo il palazzo le elezioni precoci

Come se non bastasse la faccenda del palazzo di Via della Stamperia, ancora in sospeso dal punto di vista giudiziario, chi dirige l’ENPAP questa volta mette a rischio la validità delle elezioni: con una forzatura dei regolamenti, vogliono decidere loro come scegliere gli scrutatori, che sono gli arbitri della partita elettorale. Ma che succede?

Semplice: in un orario indefinito di una notte di fine estate, sul sito dell’ENPAP compare una novità. Ci voleva, direte voi: da mesi stava accampata fissa in home page la lapide in ricordo dello scandalo nazionale del palazzo di via della Stamperia, con l’ENPAP che annaspava con avvertimenti di querele contro chi avesse impunemente offeso la reputazione dell’Ente con notizie false e tendenziose. Querele peraltro mai arrivate, per quel che ne sappiamo noi dai giornalisti con cui abbiamo contatto diretto, e quindi forse le notizie tanto false non erano.

Ma in questo caso, si va dalla padella alla brace: al posto della lapide, compare l’avviso di ricerca per gli scrutatori del seggio centrale per le prossime elezioni, fra qualche mese. Per chi non lo sapesse, questi scrutatori controllano tutte le operazioni elettorali, e quindi hanno un ruolo cruciale nel garantire la correttezza dei risultati. A distanza di un paio di giorni, a tutti gli iscritti arriva pure la Newsletter.

Cosa c’è di strano in tutto questo? due cose:

La prima è che non deve essere il CDA a compiere queste azioni, ma il Consiglio di Indirizzo, che è l’organo che rappresenta il popolo degli iscritti. Lo dice il regolamento elettorale, non lo diciamo noi: serve per garantire che tutti gli iscritti siano egualmente rappresentati fra gli scrutatori, come avviene in qualunque elezione al mondo, ad eccezione di quelle in cui deve intervenire l’ONU… Per questo molti consiglieri dell’ENPAP tenuti all’oscuro dell’iniziativa del CDA, fra cui quelli di AP, hanno immediatamente inviato una segnalazione ai Ministeri Vigilanti.

La seconda è il criterio di scelta, che sfiora il comico: in ordine cronologico. Solo che non si dice da quando parte la gara! abbiamo appena visto le olimpiadi… beh, immaginate di dover correre i cento metri ma lo starter, invece di sparare il canonico colpo di pistola per farvi partire tutti insieme dalla stessa linea, senza preavvisare nessuno appende al muro dello stadio un cartello con scritto “VIA!”. E’ chiaro che alla fine l’ordine cronologico di arrivo è falsato dalla mancanza di un comune punto di partenza.

Insomma, se non si trattasse di vere elezioni, con vere e importanti conseguenze sui nostri risparmi, ci rideremmo sopra o penseremmo ad uno di quei paradossi da Settimana Enigmistica che tanto piacciono sotto l’ombrellone. Invece c’è poco da ridere: questo metodo di agire, in cui legittimità e trasparenza nelle procedure sono rimaste quelle di un anno e mezzo fa, quando il palazzo di via della Stamperia veniva acquistato dal CDA all’insaputa del Consiglio di Indirizzo e con procedure che sono ancora al vaglio della magistratura.

Qui sotto potete leggere la segnalazione inviata al Ministro Fornero e al Ministro Grilli dai consiglieri dell’ENPAP che, ignari di ogni cosa, si sono trovati la sorpresa sul sito insieme a tutti gli iscritti.

 

//TESTO DELLA SEGNALAZIONE AI MINISTERI//

Al Collegio dei Sindaci dell’ENPAP
 
Dott. Riccardo Pavan
Dott. Roberto Calvani
Dott.ssa Antonella Di Modugno
Dott.ssa Paola Noce
Rag. Caterina Sallustio
Dott. Sergio Salvatore Amico
Dott.ssa Silvana Gori
Dott.ssa Liliana Giordano
Dott. Loris Nadal
Dott. Aniello Nocera
 
c/o ENPAP
Via Andrea Cesalpino, 1
00161 Roma
 
Al Ministro del Lavoro
Prof.ssa Elsa Fornero
Via Veneto, 56
00187 Roma
 
Al Ministro del Tesoro
Prof. Vittorio Grilli
Ministero dell’Economia e delle Finanze
via XX Settembre, 97
 00187 Roma
Roma, 10 settembre 2012
 
Oggetto: richiesta attivazione funzioni di controllo e vigilanza
 
I sottoscritti membri del Consiglio di Indirizzo Generale dell’ENPAP (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi) espongono quanto segue:
premesso che nella mattinata del 6 settembre 2012 è comparso sul sito ufficiale dell’ENPAP (www.enpap.it) il comunicato, tuttora presente alla pagina http://www.enpap.it/?p=1306#more-1306, che annuncia, da parte del Consiglio di Amministrazione dell’ente, l’avvio delle procedure elettorali per il rinnovo degli Organi Statutari (CdA e CIG) dello stesso ENPAP, deciso nella seduta del 5 settembre 2012.
Il comunicato, che si deve presumere emanato su direttiva del Presidente, aggiunge che “Al fine di provvedere alla nomina dei Componenti del Seggio Elettorale Centrale (SEC) e degli Scrutatori che svolgeranno la propria attività per le operazioni di scrutinio dei voti presso la Sede dell’Ente, nonché dei Componenti dei Seggi Elettorali Territoriali (SET) che saranno insediati presso la Sede di ciascun Ordine Territoriale, gli Iscritti all’Enpap interessati a ricoprire uno dei suddetti ruoli previsti dal Regolamento Elettorale dell’Ente possono manifestare la propria disponibilità inviando a mezzo fax la propria candidatura utilizzando l’apposito modulo scaricabile dai link sottoriportati. Le candidature saranno prese in considerazione in ordine cronologico di presentazione e potranno essere acquisite una volta accertata la sussistenza dei requisiti previsti dal Regolamento Elettorale dell’Ente”.
Lo stesso comunicato è poi stato inoltrato via email agli iscritti all’ENPAP nelle ore successive.
In ordine al contenuto del comunicato di cui sopra i sottoscritti rappresentano che:
- ai sensi dell’art. 3 commi 4 e 5 è prerogativa del Consiglio di Indirizzo Generale (CIG) dell’Ente indicare al Presidente i componenti sia del Seggio Elettorale Centrale che gli scrutatori che lo integreranno in fase di spoglio delle schede;
- allo stesso modo è prerogativa del CIG, ai sensi dell’art. 7 comma 1 del Regolamento Elettorale, di indicare i componenti dei seggi territoriali;
- lo stesso CIG non ha mai né delegato questo suo potere né dato indicazioni operative al Presidente o al CdA circa le elezioni per il rinnovo del Consiglio di indirizzo Generale e del Consiglio di Amministrazione per il quadriennio 2013-2017;
- la comunicazione dell’ENPAP indica una modalità di presa in considerazione delle candidature suddette “in ordine cronologico”. Tale modalità, oltre a non essere stata in alcun modo deliberata dal CIG, non è criterio contemplato dal Regolamento Elettorale né è mai stata utilizzata finora;
- nell’avviso inoltrato dall’ENPAP non viene riportato un termine ufficiale di avvio dei termini per la presentazione delle candidature.
Risulta, pertanto, illegittima la decisione del CdA del 5-9-2012 nella misura in cui sottrae al CIG i poteri conferitigli dal Regolamento Elettorale e parimenti illegittima è la modalità di scelta dei candidati indicata nella suddetta comunicazione.
Inoltre completamente immotivata e illecita appare l’indicazione dell’ordine cronologico come modalità, anche solo indicativa, per l’individuazione dei membri dei seggi elettorali, non solo in virtù della carenza di competenza in questo ambito da parte del CdA ma anche per l’ambiguità della stessa clausola indicata dal CdA in cui manca l’indicazione del momento iniziale delle procedure di candidatura, facendo insorgere il dubbio che le candidature stesse possano essere prese in considerazione anche se pervenute prima della pubblicazione del comunicato.
Tali atti introducono elementi di confusione che viepiù possono menomare, presso gli  iscritti e presso l’opinione pubblica, la reputazione dell’ente già duramente colpita da recenti vicende riportate dalla stampa nazionale.
Soprattutto, essi appaiono forieri di illegittimità procedurali tali da inficiare la stessa validità delle elezioni che l’Enpap si accinge ad indire.
Per quanto sopra, i sottoscritti, chiedono:
-        l’annullamento della decisione del CdA del 5-9-2012 e la rettifica ufficiale delle comunicazione internet di cui sopra, nelle parti in cui violano gli artt. 3 e 7 del Regolamento Elettorale sulle prerogative del CIG e stabiliscono modalità di scelta dei candidati basate sulla cronologia delle candidature;
-        il commissariamento dell’ENPAP a garanzia del sereno svolgimento delle elezioni per il rinnovo del CdA e del CIG o, in subordine, il potenziamento della vigilanza e dell’attenzione sull’operato del CdA in carica.
Certi dell’attenzione che vorrete dedicare a quanto sopra esposto porgiamo distinti saluti e restiamo in attesa di riscontro.

Category : ENPAP.
« »

Commenti

One Response to %2$s

  1. Pingback: Scrutatori Elezioni ENPAP

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>