.:.

Investire in modo sicuro

Si parla tanto di investimenti sicuri. Premesso che la sicurezza assoluta di non perdere il proprio capitale non appartiene a questo mondo, in questo post esamineremo due strumenti semplici e convenienti per investire i propri soldi: i conti deposito e i buoni postali indicizzati all’inflazione.

I Conti deposito

Sono uno strumento versatile e conveniente per investire il proprio risparmio attraverso il classico deposito bancario. Movimentati direttamente via web ma aperti presso banche di primaria importanza sul piano nazionale, essi sono l’evoluzione del “vecchio” libretto di risparmio grazie al quale i nostri nonni facevano fruttare i loro soldi.

I conti deposito offrono la possibilità di ottenere un interesse superiore a quello corrisposto sul proprio conto corrente. Alcuni di essi, poi, consentono anche il vincolo delle somme versate. In questo caso, a fronte dell’indisponibilità della somma per un certo periodo, gli interessi corrisposti sono più alti di quelli pagati sulle somme mantenute libere e sempre disponibili.

I conti deposito sono tutelati dal Fondo Interbancario che risarcisce il risparmiatore in caso di fallimento della banca presso la quale il conto è aperto.

Per approfondire la conoscenza di questo strumento finanziario consiglio la lettura dell’ebook omaggio “L’investimento sicuro” scaricabile gratuitamente a questo link.

I buoni postali indicizzati

L’inflazione è il vero nemico di chiunque investa. Con questo termine, infatti, si intende il rialzo generalizzato dei prezzi che riduce, giorno dopo giorno, il potere di acquisto della moneta. Lo stesso numero di banconote, con il fluire del tempo, comprerà sempre meno beni e servizi mano a mano che i prezzi salgono.

Per questo il primo obiettivo di ogni risparmiatore deve essere la tutela del proprio patrimonio con l’ottenimento di un interesse superiore al tasso di inflazione. Ed è proprio quel “quid” in più oltre al saggio di crescita dei prezzi il vero interesse prodotto dall’investimento. La percentuale corrispondente al tasso di inflazione, infatti, serve solamente a mantenere inalterato il potere di acquisto della somma nel tempo senza aggiungere nulla in termini di maggiore ricchezza.

I buoni postali permettono di investire i propri soldi ad un tasso variabile sulla base dell’andamento dell’indice del costo della vita, composto dalla variazione dell’indice medesimo più una maggiorazione a titolo di “interesse reale”.

Investire nei buoni indicizzati, che si possono sottoscrivere presso qualunque ufficio postale, offre i seguenti vantaggi:

  • il capitale si rivaluta con il passare del tempo mano a mano che i prezzi crescono
  • non è necessario aprire un conto in posta
  • i buoni sono esenti da costi di sottoscrizione e di rimborso
  • la durata dei buoni è variabile. La durata prevista al momento dell’emissione è di dieci anni, ma potranno essere rimborsati anticipatamente in ogni momento prendendo per intero il capitale e – se rimborsati dopo almeno 18 mesi dall’emissione – anche gli interessi maturati fino a quel momento.

Un buono può essere sottoscritto in qualsiasi giorno: non è necessario attendere delle aste o altre forme di emissione. Il rimborso avviene recandosi personalmente all’ufficio postale.

Giacomo Saver – Formatore e Consulente Indipendente

Dopo anni di esperienza nel settore "private" di un importante istituto bancario, e dopo un prodondo dissidio interiore, Giacomo ha abbandonato la carriera bancaria. Oggi è un formatore e un consulente finanziario indipendente il cui obiettivo è aiutare i risparmiatori ad investire con successo liberi da ogni interesse di parte e conflitto di interesse.
Category : Blog.
« »

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>