.:.

L’Ordine Piemonte [non] patrocina se stesso?

Da ormai cinque anni la comunità online di psicologi legata al sito psycommunity [network autogestito che conta circa 5000 colleghi], organizza un evento denominato Maggio d’Informazione Psicologica. Il MIP consiste in una serie di eventi gratuiti, rivolti alla cittadinanza ed organizzati dai colleghi, con l’obiettivo di informare il pubblico sui temi della psicologia. Per i cittadini che lo desiderano, c’è anche la possibilità di usufruire di un colloquio gratuito.

Il gruppo Mip piemontese, circa 50 colleghi, si è attivato per l’organizzazione degli eventi e dei colloqui gratuiti nella regione. Come ogni anno, è stato chiesto il patrocinio all’Ordine del Piemonte. Il patrocinio non è altro che un riconoscimento simbolico con il quale un ente supporta un’iniziativa, senza alcun finanziamento od onere economico. E anche stavolta l’ordine non lo ha concesso. Perché?

La motivazione è che l’iniziativa non sarebbe conforme ai criteri di indirizzo per la concessione del patrocinio gratuito. E va bene. Ma nel frattempo, l’Ordine organizza un’iniziativa del tutto sovrapponibile per intenti, contenuto ed organizzazione alla Mese dell’Informazione Psicologica!

La chiama Settimana del Benessere Psicologico (originalissimo!), e così la racconta al cittadino dalle pagine del sito, dalla grafica invitante come un mattone: “Lei potrà, in quei giorni, sia fruire di una consulenza gratuita da uno psicologo libero professionista, sia partecipare ad eventi e seminari organizzati dal nostro Ordine in collaborazione con psicologi ed associazioni operanti nell’ambito della promozione del benessere psicologico organizzata dall’ordine stesso.”

Da umili psicologi iscritti all’Ordine, ci aspetteremmo quantomeno di essere sostenuti nelle iniziative spontanee, che partono dalla base. Invece, non solo viene negato il patrocinio, ma l’Ordine organizza, con denaro anche nostro, un’iniziativa praticamente gemella.

A questo punto, la curiosità ci sovrasta. Cosa succederà nelle altre regioni? basta una breve indagine per sapere che i nostri vicini in Lombardia hanno concesso il patrocinio a tutte e 5 le edizioni del MIP.

Il mistero si infittisce… la testa inizia a girare… ci sorge un dubbio feroce: e se l’Ordine chiedesse il patrocinio per la propria iniziativa, se lo concederebbe?

Ho 40 anni, di mestiere faccio lo psicologo del lavoro e delle organizzazioni e lo psicoterapeuta. Lavoro come consulente per aziende multinazionali e italiane. Gestisco un centro clinico a Torino. Ho in piedi diversi progetti con diversi colleghi sparsi per l'Italia. Gestisco numerosi siti e blog anche non strettamente di psicologia. Non riesco a fare tutto quello che mi piacerebbe fare, ma in fondo è meglio così. Sono appassionato di rugby e sposterei le montagne pur di potervi ancora giocare.

Categoria: Ordine Psicologi Piemonte

TAG: , , ,

« »

Commenti

One Response to %2$s

  1. Elisa Di Muro says:

    Ottime considerazioni.

    Giusto una precisazione: Psycommunity al momento conta più di 5000 colleghi iscritti…

    • rosalba anfosso boscolo says:

      Ma soprattutto: xchè altri Ordini hanno concesso il patrocinio? Non dovrebbe essere uguale x tutti?

      • Alessandro Lombardo says:

        No Rosalba, Ciascun Ordine ha le proprie linee guida per la concessione del Patrocinio. L’ordine Piemonte, a quanto pare, non brilla per spirito di servizio su questo tema.

  2. Paola Spera says:

    in veneto siamo nella stessa situazione. patrocinio per il MIP negato (l’anno scorso e anche quest’anno) e settimana del benessere psicologico che salta fuori poco dopo… anche noi ci interroghiamo sul motivo. che tristezza.

    • Gianni says:

      in Veneto? a me nn risulta che in Veneto ci sia stata la settimana del benessere psicologico, semmai il Mese del Benessere Psicoologico della SIPAP, che è un’associazione privata e non ha chiesto il patrocinio dell’ordine, a quanto sostengono gli organizzatori volontariamente per lasciare l’iniziativa come una cosa libera di chi vuol partecipare e totalmente privata.
      L’albo in veneto nn fa nulla da mesi, è un fallimento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>