.:.

Sui Fagiani ed i Giaguari. La Lista enPappaTutto

Questo articolo è un pò lungo e contiene parecchi nomi e sigle. Leggerlo tutto potrebbe provocare emicrania e non è certo lettura adatta a palati deboli. Vengono presentate presunte prelibatezze (che fossero avariate?!?) della nostra politica professionale. A voi la scelta di “spendere” 10min del vs prezioso tempo per capire quali soggetti avrebbero gestito la nostra categoria negli ultimi vent’anni. A voi la scelta se essere giaguari, fagiani o psicologi.
Buona lettura, Nicola Piccinini.
http://www.altrapsicologia.it/elezioni-enpap/cig-centro-nicola-piccinini.asp

———————————————-

Ci fu un tempo, nel lontano inizio 2008, in cui un manipolo di vetusti veterani dell’ENPAP, con spirito di responsabilità e servizio verso gli iscritti, tentò l’impossibile: la creazione di una grande lista enPappaTutto!

Un nuovo soggetto politico che doveva racchiudere tutto e tutti, bianchi e neri, giorno e notte, buoni e cattivi, uomini e donne, colleghi operai e colleghi operati, pelati e brizzolati…
Un soggetto libero e trasversale in grado di lasciare un attimo in secondo o terzo o ennesimo piano gli iscritti all’ENPAP per focalizzare invece l’attenzione su come garantirsi rinnovata presenza dentro le stanze e le poltrone dell’Ente.

Questa storia di Giaguari e Fagiani, cari colleghi, non è opera di fantasia ma di accadimenti parrebbe accaduti e gentilmente raccontati – nella lista pubblica di Orizzonti – da alcuni dei consiglieri protagonisti della vicenda.

E così, il collega Cesare Rossi, racconta “Giusto più o meno un anno fa cominciarono degli approfondimenti specifici fra i 4 gruppi che si erano assunti la responsabilità della gestione dell’Enpap […] Lista per l’Enpap, Sipap, Mopi, Cultura & Professione cominciarono un percorso verso un’intesa che a settembre 2008 sembrava cosa fatta. […] Fu lasciata fuori Movimente (ndr: oggi confluita in Altra Lista) perché oramai appiattita sulle posizioni Aupi. Poi l’anima aupina interna a Cultura & Professione ebbe il sopravvento negli equilibri interni a tale organizzazione che si ritirò dal progetto. Continuarono il percorso i tre rimanenti fino al punto in cui si cominciò a formulare la lista dei candidati per le elezioni Enpap. Ci fu un veto incrociato da parte di Sipap e Lista per l’Enpap su di un candidato proposto dal Mopi per il CDA. A quel punto il Mopi si ritirò. Sipap e Lista per l’Enpap continuarono da soli (eravamo a novembre). Il Mopi e Cultura & Professione tentarono una intesa che però durò circa due mesi.”

Un bel quadretto veramente. Potremmo intitolarlo “La Casta ci costa, ma persiste!”
Del presunto quadretto colpisce che, in questa quadriennale corsa alla gestione di 500 Milioni di euro tutti i gruppi già presenti nell’Ente – Lista ENPAP, SIPAP, MOPI, CULTURA E PROFESSIONE, MOVIMENTE (oggi ALTRA LISTA) – sarebbero stati tutti d’accordo nel tentare l’accordo su questa fantomatica lista unica enPappaTutto.

Il palazzo contro tutti, ed infatti noi di Altra Psicologia non eravamo – giustamente e fortunatamente – stati invitati al grande inCiuccio. Per noi ovviamente un onore!
Una vera mossa del Giaguaro nei confronti di noi, popolo di Fagiani, iscritti all’ENPAP. Cari colleghi, siamo tutti Fagiani destinati ad essere spennati e messi al macello? Divorati per santificare la gloria dei bulimici Giaguari?

Insomma, pare che lista enPappaTutto non riuscì a prendere forma, si ruppero le fila ed ogni Giaguaro cercò nuovi equilibri nel palazzo. Pare.

La SIPAP di Stefano Crispino strinse alleanza con la Lista per l’ENPAP di Demetrio Houlis, Presidente da 12 anni dell’ENPAP, giunto al 3° mandato quadriennale e stoico nel ripresentarsi “Vergine” al Consiglio Generale dopo aver intascato almeno 800.000 Euro – questo circola sulle pagine di Facebook - dalle casse ENPAP. Strinse alleanza con Antonio Azzolini, VicePresidente al terzo mandato per un totale di circa 400.000 Euro ed anche lui “riVerginizzato” come consigliere semplice. La SIPAP ovviamente decise di portarsi in CdA anche quel Robert Bergonzi, ex presidente dell’Ordine Lombardia, attuale consigliere dell’Ordine Lombardia che – come parrebbe da verbali OPL – su 20 consigli in OPL l’avrebbero avvistato SOLE 2 VOLTE!
Cari colleghi Fagiani, questa è continuità, è trasparenza e garanzia di impegno e competenza per tutti noi!

MOPI e Cultura & Professione, che si attaccavano aspramente nelle Ordinistiche del 2006, eccoli che usciti dalla tentata Lista enPappaTutto, provano un insperato matrimonio. Ahimé le differenze profonde, anche se si parla di obiettivi supremi di poltrona, alla fine emergono. E così la collega Anna Barracco del MOPI risponde al collega Rossi in lista Orizzonti “Posso dirti che  invece i rapporti con Cultura & professione si sono rotti per colpa mia, e non certo per la candidatura al CDA di Rolando Ciofi, che loro hanno accettato subito e senza nessun problema. I problemi li ho creati io, per le difficoltà etico-psicologiche, diciamo così, in cui la posizione di Cultura & professione, che, attraverso Morozzo Della Rocca,  aveva deciso di cominciare una sorta di improvvisa, durissima e tardiva opposizione, mi aveva messo.
Mi raccomando colleghi, votate il MOPI di Rolando Ciofi e Anna Barracco, oppure Cultura & Professione di Emanuele Morozzo Della Rocca, già da 4 anni in ENPAP, già presidente dell’Ordine Lazio per circa 6 anni. Affidatevi a questi professionisti della politica professionale!

E che dire dell’AUPI, il sindacato degli psicologi sanitari che non arriva a rappresentare neppure – forse – il 10% degli iscritti agli Ordini degli Psicologi, ma da vent’anni è a capo del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi? Che dire? Il 90% degli iscritti è un libero professionista, ma continuiamo a tenere al governo un’entità che rappresenta i dipendenti sanitari… se non è essere Fagiani questo?

L’AUPI - stando al racconto circolato - sarebbe stato scartato da subito dal grande inCiuccio. Pensate che per la prima decina di anni vita dell’ENPAP, l’AUPI era tutt’uno con la Lista per l’ENPAP di Demetrio Houlis. In un giornalino del 2005 la SIPAP criticava entrambe i soggetti. Poi, la sorte volle che l’AUPI e Houlis rompessero i rapporti, e Cupido volle che sbocciasse amore tra i tanto distanti Lista per l’Enpap di Houlis e la SIPAP di Stefano Crispino. Non importa se prima erano come il giorno e la notte: l’amore è capace di cancellare tutto, di ridonare verginità di intenti e di appartenenza.

L’amore è spinta al cambiamento! Pensate, cari colleghi Fagiani, che in tutte le precedenti elezioni ENPAP, l’Ente si è SEMPRE appoggiato alle sedi degli Ordini Regionali per permettere lo svolgimento delle elezioni. Quell’ENPAP con la Presidenza di quell’Houlis che all’epoca era in sinergia con quell’AUPI da sempre in maggioranza in quegli Ordini Regionali e Nazionali.
Poi venne la rottura. Attualmente quell’ENPAP ha la Presidenza di quell’Houlis che adesso fa sinergia con quella SIPAP di quello Stefano Crispino, ed ecco allora che il nuovo amore spinge al cambiamento, a non appoggiarsi più alle sedi di quegli Ordini di quell’AUPI che da una decina di anni si utilizzano.
Questo, cari colleghi Fagiani, è vera prova d’amore! In un momento in cui l’ENPAP (o meglio la gestione Houlis – SIPAP) ha perso – dice Prometeia – almeno 40 MILIONI di euro, questi signori decidono di spendere altre decine di migliaia di euro per affittare Hotel per lo svolgimento di elezioni.

Il Giaguaro è un animale pragmatico e focalizzato sugli obiettivi.
I Fagiani di natura sono ingenui, ma cominciano o no a chiedersi se questo strano utilizzo di risorse economiche dell’Ente e queste nuove location siano giustificabili, ingiustificabili o fin anche decisamente sospette?
Le nuove alleanze forse non si sentono più sicure a svolgere le elezioni e lo spoglio delle schede nelle stanze dei “vecchi amici di alleanza”, e quindi necessitano di nuove stanze?

Cari colleghi, se avete seguito questa storia sino a qui, potrete convenire che siamo proprio dei Fagiani! Abbiamo sempre lasciato che tutto accadesse. Alle scorse elezioni del 2005 votò circa il 20% degli iscritti, una percentuale al voto in stile sud-americano.
Ma anche questo è funzionale al Palazzo: far si che i colleghi non votino, che voti solo la piccola e ristretta cerchia di vetusti e veterani della poltrona e dintorni.

Ed allora, a fronte del valzer dei Giaguari, nella tentata lista enPappaTutto, dipinta nel quadretto intitolato “La Casta ci costa, ma persiste!”, provo a lasciarvi con semplici numeri tratti da un commento di Carlo Nocentini sul gruppo di Facebook dedicato all’ENPAP:

Questi sono i compensi per gli Organi dell’ENPAP 2008 ( Euro-Anno)
CDA: Presidente ( HOULIS ) 77.323€, Vice Presidente (AZZOLINI) 36.601€, Consiglieri (Arcicasa, Crispino, Rossini ) 30.342€
CIG Coordinatore (ROSSI) 21.252€, Segretario (BARRACCO) 19.861€, Consiglieri (21) 17.775€
Nel 2008 la perdita è di 38 milioni di Euro (Fonte : Barracco). 11 anni su 12 l’ENPAP ha perso.
Dei circa 80 milioni di Euro versati con il 2% nei 12 anni ( e che non vanno sul montante pensionistico) circa 15 sono stati spesi per il funzionamento dell’Ente. Massimo 5 in Assistenza varia. Circa 60 sono “persi” (stima). “Persi” significa che non avendo realizzato i rendimenti richiesti dalla legge, sono stati impiegati per “ripianare”. Ad oggi ne sono rimasti 2

È vero cari colleghi Fagiani! È vero che il Presidente HOULIS, dopo dodici anni di presidenza – e nonostante i risultati che tutti hanno sotto gli occhi – si candida nuovamente come consigliere generale nella lista della SIPAP. È vero che questo gruppo di colleghi sta provando a rimanere all’Enpap, incurante dei criticabili risultati sinora prodotti. È vero che negli ultimi mesi si sono bruciati decine di milioni dei nostri euro.

E vi dico, può essere che dopo questa fantasiosa storia, vi arrivi una nuova email dall’Enpap oppure da qualche altro gruppo politico per dirvi che in realtà va tutto bene, per dirvi che per avere informazioni corrette è meglio che vi rivolgiate a loro, che noi di Altra Psicologia siamo solo dei giovani incompetenti buoni solo a fare confusione. Come quando a Novembre scorso abbiamo fatto inviare in due giorni circa 1300 email dai colleghi per chiedere trasparenza sui bilanci dell’Ente. 1300 colleghi? No, 1300 Fagiani, visto le orecchie da mercante che l’ENPAP ha continuato a fare!

Io, più che raccontare fatti e storielle che man mano mi si presentano dinnanzi non saprei che fare. A voi capire se siete Giaguari, Fagiani o semplicemente colleghi psicologi che pretendono un cambiamento serio e netto rispetto alla politica privatistica e salva casta messa in opera da tutti questi personaggi della lista enPappaTutto. Questi i protagonisti della lista enPappaTutto:

La SIPAP (di Stefano Crispino) e Lista per l’ENPAP (di Demetrio Houlis e Antonio Azzolini) si propongono sotto il cappello “Psicologi insieme per la professione”.

Cultura & Professione (di Emanuele Morozzo della Rocca) si propone tale e quale

L’AUPI (da sempre al timone della bistratta psicologia italiana) si propone sotto il cappello “Costruire Previdenza

A voi la scelta! L’ultimo dato oggettivo con cui vi lascio è che Altra Psicologia è l’UNICA, dico UNICA, rappresentanza di politica professionale:

  • fuori dai giochi del Palazzo,
  • non disposta a valutare accordi e sinergie Salva-Casta (nonostante in più si siano avvicinati!),
  • che non esita a diffondere informazioni,
  • che non candida i suoi associati contemporaneamente al CdA e al CIG pur di assicurare loro una poltrona, anche a costo di presentare liste incomplete (guardate le altre liste… c’è gente che si presenta in ogni dove… unico criterio: fatemi entrare!),
  • che intende veramente donare trasparenza al Palazzo, per trasformarlo in ciò che veramente dovrebbe essere: la casa degli psicologi, spazio utile a garantire servizi veri, assistenza e previdenza!

A voi la scelta. Giaguari, Fagiani o Psicologi!

Se vogliamo cambiare pagina e gestire l’Enpap al servizio degli iscritti, scaricate il Programma di AltraPsicologia (http://www.altrapsicologia.it/elezioni-enpap/). Diffondetelo a tutti i vostri colleghi. Viene riportato anche l’elenco di tutti i candidati proposti da AP. Votateli in blocco, in Cda ed in CIG.

Good night & Goog luck

Nicola Piccinini
http://www.facebook.com/profile.php?id=1119313279
http://www.altrapsicologia.it/elezioni-enpap/cig-centro-nicola-piccinini.asp

Aiuto gli psicologi nell’avvio e promozione della loro attività libero professionale o associativa. Psicologo Sociale, docente e consulente in personal marketing per lo psicologo, social media, sviluppo web, avvio d’impresa. Fondatore di Liquid Plan srl, Obiettivo Psicologia srl, Associazione Altra Psicologia. Consigliere Ordine Psicologi Lazio.

Categoria: ENPAP

TAG: ,

« »

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>